A differenza di altri giornali, non abbiamo creato un paywall (muro a pagamento): vogliamo mantenere il nostro giornale il più aperto possibile. Il giornalismo di VoxPublica impiega molto tempo, denaro e duro lavoro per produrre la qualità che state cercando. Se vogliamo restare indipendenti non possiamo essere finanziati dalla pubblicità, abbiamo quindi bisogno che i Lettori ci finanzino. Se vi piace quello che scriviamo contribuite a difenderlo, con voi il nostro futuro e il giornalismo libero saranno più sicuri. 
SOSTIENICI CON 3 EURO AL MESE
La Cina ha annunciato le attese contromisure alla decisione americana di far salire i dazi sui prodotti cinesi importati nel paese: Pechino - si è appreso oggi - intende aumentare i dazi su beni americani del valore di sessanta miliardi di dollari a partire dal prossimo primo giugno. La decisione...

Il partito socialista del primo ministro spagnolo Pedro Sanchez appare orientato a governare da solo, dopo il successo elettorale di ieri. Lo ha fatto capire la vicepremier Carmen Calvo, intervistata dall'emittente Cadena Ser. "Pensiamo di poter proseguire con la formula con quale abbiamo...

Chiaro vincitore delle elezioni spagnole, il primo ministro socialista Pedro Sanchez avrà bisogno di alleati per poter governare. Il suo partito, il Psoe, ha ottenuto 123 seggi alle elezioni di ieri, staccando tutte le altre formazioni, ma rimane sotto la soglia della maggioranza di 176 deputati....

Urne aperte dalle 9 alle 20 in Spagna che torna al voto. Quasi 37 milioni di spagnoli sono chiamati al voto per eleggere 350 deputati e 208 senatori. In corsa oltre al partito socialista del premier Pedro Sanchez, anche il leader di Podemos, Pablo Iglesias, l'estrema destra di Vox e i...

La Lega resta la prima delegazione italiana, e la seconda dell'intero Parlamento Europeo dopo la Cdu-Csu tedesca, con 26 seggi, stabile rispetto a fine marzo. Guadagna terreno il Movimento Cinque Stelle, da 17 a 18 seggi, mentre cala il Pd, da 17 a 16 seggi. E' la fotografia fatta da...

Il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk sta valutando la possibilità di offrire al Regno Unito una proroga "flessibile" di 12 mesi per la Brexit. Lo rivela una fonte Ue alla Bbc, secondo cui a Londra sarebbe consentito di lasciare l'Unione Europea non appena il Parlamento...

Ai Comuni è stata approvata, nella notte, al termine di una maratona legislativa, una legge per evitare la Brexit con un 'no deal', cioè l'uscita dall'Unione europea senza accordo. La legge, presentata dalla laburista Yvette Cooper e dal tories Oliver Letwin, è stata approvata...

Da un lato la richiesta di un nuovo rinvio. Dall'altro la mano tesa al leader dell'opposizione, Jeremy Corbyn. La premier inglese Theresa May chiede aiuto ai laburisti per sbloccare l'impasse sulla Brexit ed evitare così lo scenario catastrofico di un'uscita 'hard'...

"La Camera dei Comuni ancora una volta vota contro tutte le opzioni. Una 'Hard Brexit' diventa quasi inevitabile. Mercoledì il Regno Unito ha un'ultima possibilità di uscire dall'impasse o dovrà affrontare l'abisso". A scriverlo su Twitter, dopo il voto della...

Theresa May starebbe valutando la possibilità di un quarto voto sul suo accordo di divorzio dalla Ue, dopo che il Parlamento lo ha bocciato, nonostante la sua promessa di dimettersi se fosse stato approvato.

Ci risiamo. Per la terza volta il parlamento britannico ha bocciato il piano May sulla Brexit. La premier britannica ha espresso "profondo rincrescimento per il fatto che ancora una volta la Camera sia stata incapace di sostenere l'uscita dall'unione europea in maniera ordinata...

Nel 'giorno della Brexit', che avrebbe dovuto sancire l'uscita formale del Regno Unito dalla Ue, i parlamentari britannici si riuniranno per un nuovo voto, che si svolgerà attorno alle 14.30 ora locale, le 15.30 in Italia, al termine del dibattito avviato in mattinata attorno alle 9....

Pagine

Abbonamento a Politica Estera