A differenza di altri giornali, non abbiamo creato un paywall (muro a pagamento): vogliamo mantenere il nostro giornale il più aperto possibile. Il giornalismo di VoxPublica impiega molto tempo, denaro e duro lavoro per produrre la qualità che state cercando. Se vogliamo restare indipendenti non possiamo essere finanziati dalla pubblicità, abbiamo quindi bisogno che i Lettori ci finanzino. Se vi piace quello che scriviamo contribuite a difenderlo, con voi il nostro futuro e il giornalismo libero saranno più sicuri. 
SOSTIENICI CON 3 EURO AL MESE

Anticipo di Governo, M5Stelle-Lega con Forza Italia a traino

Lo strappo della vigilia sulla elezione del Presidente del Senato effettuato dalla Lega ha fatto uscire allo scoperto i reali pesi specifici di tutte le compagini politiche in ballo.

Un Centrodestra a forte trazione leghista che ha messo in crisi la scelta forzista di Paolo Romani e un Movimento 5 Stelle autorevole e autoritario nel costringere a ritirare un candidato con una macchia giudiziaria.
Tutto chiaro dunque. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella avrà già compreso dalla elezione dei presidenti di Camera e Senato che tipo di impostazione dovrà avere il prossimo Governo, quali priorità dovranno avere le consultazioni che vedono una inequivocabile alleanza Lega-5Stelle con a traino Forza Italia e Fratelli D'Italia.
Come era auspicabile e come avevamo precedentemente scritto, la pillola è stata addolcita agli italiani e la tanto paventata alleanza, mediaticamente martellata nella testa degli italiani, alla fine è diventata realtà.

Bisognerà capire come e quanto potrà resistere l'alleanza di Lega e 5 Stelle sui punti programmatici che verranno e su cui ciascuno ha puntato la propria campagna elettorale ovvero il "Reddito di Cittadinanza" pentastellato e la "Flat Tax" leghista.

E soprattutto quanto le due compagini, ma soprattutto i 5Stelle sapranno reggere l'urto del compromesso tra i due. E' prevedibile comunque che strada facendo la Lega, per forza di cose, verrà abbandonata dalla componente di Forza Italia perché troppo lontana dal mondo a 5 Stelle.

Categoria:

Ritratto di Silvio Aparo

Biografia

Silvio Aparo nasce a Siracusa nel 1971 ma comincia i primi passi professionali a Milano, presso la redazione de “La Voce” di Montanelli, dove nel 1994, in qualità di photo editor, è parte del team creativo del giornalista Vittorio Corona.
Corrispondente del Giornale di Sicilia dal 2004 fino al 2011, si occuperà anche di ricerca, sviluppo, progettazione editoriale e nuovi modelli di business editoriali.
Dal mese di febbraio 2018 è fondatore e Direttore del quotidiano di inchieste e approfondimenti nazionali VoxPublica.it