A differenza di altri giornali, non abbiamo creato un paywall (muro a pagamento): vogliamo mantenere il nostro giornale il più aperto possibile. Il giornalismo di VoxPublica impiega molto tempo, denaro e duro lavoro per produrre la qualità che state cercando. Se vogliamo restare indipendenti non possiamo essere finanziati dalla pubblicità, abbiamo quindi bisogno che i Lettori ci finanzino. Se vi piace quello che scriviamo contribuite a difenderlo, con voi il nostro futuro e il giornalismo libero saranno più sicuri. 
SOSTIENICI CON 3 EURO AL MESE

Deco Industrie la qualità fa rima con bontà

L’azienda di Bagnacavallo (RA) con cinque stabilimenti, di cui tre dedicati ai prodotti alimentari da forno, è leader nel settore dei dolci da ricorrenza
In Romagna, panettone, pandoro e colomba sono sinonimo di Pineta, il marchio top di Deco Industrie (www.decoindustrie.it), una cooperativa nata nel 1951, che da venti e passa anni è approdata, con successo, al settore dei prodotti alimentari da ricorrenza. Accanto alla linea “Pineta” è stato introdotto il marchio “Fornobuono” che comprende un assortimento di prodotti di fascia di convenienza per ampliare ancora di più l’offerta aziendale. In questi due decenni sono stati tanti i riconoscimenti.

L’ultimo, in ordine di tempo, che va ad aggiungersi al già ricco “palmares” aziendale è il “Premio Quality Award 2019”, ritirato da Paolo Geminiani direttore commerciale di Deco Industrie (foto sopra). Il riconoscimento è stato assegnato per le nuove linee di snack salati Loriana e di biscotti funzionali Pineta.
L’importante riconoscimento viene annualmente assegnato da Marketing Consulting ai prodotti del Food & Beverage dopo una attenta ed approfondita valutazione effettuata da una giuria di 300 consumatori in target. Quest’anno, al primo posto si sono collocati questi prodotti Deco. In particolare, i nuovi biscotti Pineta, Gireali, Croccanti e Leggerini, sono stati premiati per il loro elevato contenuto di innovazione, mentre gli snack salati Loriana, Sfogliatine, Minigrissini e Bocconcini, hanno ricevuto il favore dei consumatori per l’eccellente esperienza sensoriale e di gusto offerta.

“Siamo molto contenti di aver ricevuto questo premio – ha dichiarato con soddisfazione Paolo Geminiani - che non è solo un importante riconoscimento della qualità dei nostri prodotti, ma dimostra anche il costante impegno di Deco Industrie in ricerca e innovazione”.

Oggi la società, con sede legale a Bagnacavallo (RA), conta cinque siti produttivi, tre alimentari (nelle province di Ravenna, Forlì e Ferrara) e due per la detergenza (Bagnacavallo e Imola), 600 sono i lavoratori (soci, dipendenti e stagionali) e 170 milioni di euro il fatturato annuo. Produce a marchio aziendale e per conto di grandi industrie leader di mercato in Italia ed all’estero. Ma è a San Michele, alle porte di Ravenna, lo stabilimento dove vengono realizzati i prodotti classici da ricorrenza. Appena varcata la porta d’accesso ai reparti (circa 70 mila metri quadri complessivi e cinque linee produttive) si viene accolti da profumi di “cose buone”, intensi e deliziosi. Festività e dolci da ricorrenza sono un binomio inscindibile. Se si tratta del Natale la parte del leone la fanno panettone e pandoro; invece nel periodo pasquale il “riferimento” è la colomba. Il panettone, ed anche il pandoro, con i loro profumi ed i loro sapori deliziosi, caratterizzano il Natale, ne amplificano la magia, la gioia, la felicità e le emozioni dello stare insieme. Stesso ragionamento si può fare per la morbida e fragrante colomba pasquale. “Food is the new fashion”, una frase di una famosa “planetary food expert”, sembra ritagliarsi in modo perfetto ai dolci tipici delle feste. I loro creatori, che qualcuno già considera veri stilisti, dedicano buona parte dell’anno alla ricerca di nuovi ingredienti per realizzare sempre qualcosa di nuovo ed apprezzato per le tavole di milioni di consumatori.

Per le prossime festività pasquali i pasticceri della Deco hanno creato una nuova colomba, 100% grano italiano (nel formato da 800 grammi), preparata con farina di grano coltivato, raccolto e macinato in Italia e ingredienti selezionati di alta qualità. Fragrante pasta lievitata lentamente e naturalmente, un morbido cuore con gustosi canditi all’arancia, ricoperta da una golosa glassa arricchita di mandorle e zucchero di granella. Un’eccellenza autentica di artigianalità pasticcera superiore. Altra novità di quest’anno, la linea di frollini a marchio Pineta. Prodotti sempre con grano 100% Italiano, sono l’ideale per un’alimentazione equilibrata e uno stile di vita sano. Tre le nuove referenze. La prima: Gireali integrali con semi Chia, Quinoa e Pasta d’Arancia. La seconda: Croccanti ai cereali con gocce di cioccolato fondente e granella di mandorle. La terza: Leggerini senza zuccheri aggiunti con gocce di cioccolato. Ultima novità i Cioccocuori, frollini classici nati dall’unione di una fragrante pasta frolla con un croccante cuore di cioccolato.

La cooperativa romagnola propone, con il marchio Loriana, una ampia gamma di sostituti del pane ed un’ottima piadina romagnola IGP. Anche per questa linea, il 2019 ha portato diverse novità. Innanzi tutto è stata immessa sul mercato una piadina senza glutine e senza lattosio. Altra novità gli snack salati. Tre sono i gusti della nuova linea: Sfogliatine con farina di frumento e farro, Bocconcini con pepe ed origano e Minigrissini con curcuma e semi di papavero. L’incarto presenta un’elegante apertura trasparente a forma di cuore per una moderna proposta dal gusto artigianale e distintivo. Tanta bontà e gusto croccante in un pratico formato da 200 grammi. Ideali per essere consumati in qualsiasi momento della giornata, come aperitivo, per uno spuntino veloce, a merenda, oppure a pranzo e a cena in alternativa al pane ed ……. in ogni occasione sfiziosa.

Fiori all’occhiello di Deco Industrie sono i Reparti “Ricerca e Sviluppo” prodotti alimentari e “Controllo qualità”. Il primo team formato da giovani preparati (Alessia Fabbri, Federica Boschetti e Giovanni Greco) è coordinato da una altrettanto giovane e preparata Eleonora Zoli (foto sotto).

Il secondo, per lo stabilimento di San Michele di Ravenna, è guidato da Anna Rita Giunchi (a sx nella foto sotto) ed è composto da Tiziana Benedetti, Claudio Caroli, Michela Ghiberti e Rosario Folisi. I controlli posti in essere riguardano l’intero ciclo produttivo, dall’arrivo delle materie prime fino al confezionamento del prodotto finito.

La crescita della cooperativa romagnola proseguirà sicuramente anche quest'anno grazie all’entrata in funzione di tre nuovi reparti il primo a San Michele di Ravenna per la produzione di snack “free-from” (che sono quei prodotti che riportano sull’etichetta la scritta “senza” seguita dalle materie assenti che possono essere grassi saturi, additivi, zuccheri aggiunti, sale, uova), a Forlì con il potenziamento della produzione delle piadine comprese quelle senza glutine e a Imola con il nuovo reparto cosmetici preparati con drastica riduzione di conservanti ed allergeni.

A fianco dello stabilimento di San Michele di Ravenna, è allestito un fornitissimo spaccio aziendale, rinnovato solo pochi mesi fa, dove comprare a prezzi vantaggiosi le cose buone che Deco Industrie produce. Un'area del negozio è riservata ai prodotti da detergenza  che arrivano dagli stabilimenti di Bagnacavallo e Imola. Il top aziendale, in tale segmento, è il marchio "Scala" da tempo di proprietà della Deco. Le altre linee sono Green Emotion e Casachiara. Bagnoschiuma, sapone liquido, detersivo liquido per stoviglie, detergenti per bucato, deodoranti e  prodotti per l'giene intima ecologici e profumati. Anche in questo caso...... assolutamente da provare.

Info Deco Industrie . Sede legale Bagnacavallo (RA). Sito internet: www.decoindustrie.it.  

Categoria:

Ritratto di Tiziano Argazzi

Biografia

Tiziano Argazzi, giornalista pubblicista. I capelli bianchi, al pari dell’età, aumentano ma la passione per il turismo non accenna a diminuire. Da anni si diletta a scrivere di viaggi, vacanze e tempo libero, inserendo anche suggerimenti enogastronomici. Più recentemente, ha iniziato ad occuparsi anche di auto e motori. Fa parte di Neos, l’associazione che dal 1998 unisce giornalisti e fotografi che viaggiano per il mondo e lo documentano con parole e immagini e di Uiga l’Unione italiana giornalisti dell’automotive.