A differenza di altri giornali, non abbiamo creato un paywall (muro a pagamento): vogliamo mantenere il nostro giornale il più aperto possibile. Il giornalismo di VoxPublica impiega molto tempo, denaro e duro lavoro per produrre la qualità che state cercando. Se vogliamo restare indipendenti non possiamo essere finanziati dalla pubblicità, abbiamo quindi bisogno che i Lettori ci finanzino. Se vi piace quello che scriviamo contribuite a difenderlo, con voi il nostro futuro e il giornalismo libero saranno più sicuri. 
SOSTIENICI CON 3 EURO AL MESE

Rientrato allarme bomba a Bruxelles

E' rientrato l'allarme bomba scattato stamani nel cuore del Quartiere Europeo di Bruxelles. Poco fa in rue Breydel, dove si trova l'azienda che ha ricevuto la chiamata in cui si annunciava la presenza di un ordigno, secondo quanto ha indicato all'agenzia Belga un portavoce della Polizia di Ixelles (un Comune di Bruxelles), si vedeva solo il camion della nettezza urbana. La via è aperta al traffico e non c'è più traccia delle forze dell'ordine.

L'allarme bomba ha attirato l'attenzione anche perché Rue Breydel si incrocia con Avenue d'Auderghem nel punto in cui sorge la Rappresentanza Permanente del Regno Unito presso l'Ue, e siamo in una fase critica della Brexit. "Ci hanno detto che c'era una macchina sospetta - spiega Rosanna Pecere, che lavora lì vicino - e poi l'altra informazione che ci è arrivata è che poteva essere una fuga di gas: non sono stati precisi sull'origine dell'allarme. Il tutto è durato un paio d'ore. Ho visto i pompieri che bloccavano la strada e forze di sicurezza che controllavano dall'alto dei palazzi". "Prima ci hanno detto di non uscire, poi ci hanno detto che potevamo uscire ma non rientrare. Adesso l'allarme è stato tolto e quindi - conclude - possiamo andare a pranzo".

Categoria: