A differenza di altri giornali, non abbiamo creato un paywall (muro a pagamento): vogliamo mantenere il nostro giornale il più aperto possibile. Il giornalismo di VoxPublica impiega molto tempo, denaro e duro lavoro per produrre la qualità che state cercando. Se vogliamo restare indipendenti non possiamo essere finanziati dalla pubblicità, abbiamo quindi bisogno che i Lettori ci finanzino. Se vi piace quello che scriviamo contribuite a difenderlo, con voi il nostro futuro e il giornalismo libero saranno più sicuri. 
SOSTIENICI CON 3 EURO AL MESE

Vaccini, chi ha davvero ragione Grillo o Burioni?

Vaccini, chi ha davvero ragione Grillo o Burioni?
Del tema "vaccini" mi sono occupato tantissime volte, sia dalle pagine delle mie precedenti esperienze giornalistiche sia sul nostro "VoxPublica". Dopo le parole di Grillo, seguite alla adesione al manifesto Pro-Scienza in favore di prevenzione e vaccini, si sono levati i dissensi (parola diplomatica) infuocati della rete. Se consideriamo che lo stesso leader pentastellato in tante occasioni aveva sempre dato una mano alla causa delle famiglie e dei genitori scesi in piazza proprio contro l'aumento spropositato di vaccini voluto dal precedente Governo Renzi e dall'allora ministra Lorenzin...

...risulta un controsenso adesso manifestare appoggio proprio a quel medico, Roberto Burioni per intenderci, che di quel programma vaccinale in barba alle famiglie dissenzienti divenne voce e volto pubblico. Una contraddizione in termini, insomma.
Ma qualche puntualizzazione va fatta, non per difendere Grillo, non ne ha bisogno, ma puramente per dovere di cronaca.
Chi legge sa bene che chi scrive ha aderito fin dalla prima ora alla complessa e complicata opera di sensibilizzazione verso l'uso responsabile dei vaccini. Quando iniziai la mia ricerca di giornalista e mi trovai a condividere e pubblicare notizie e pareri dialettici e contrastanti in merito, ci tenevo sempre a sottolineare in apertura di articolo che come linea editoriale non eravamo contro i vaccini tout court, piuttosto contro L'OBBLIGO VACCINALE introdotto dalla Legge. Siamo sempre stati a favore della libertà. E la medesima cosa sembra aver fatto finalmente Beppe Grillo, la sua adesione al manifesto Pro-Scienza, infatti, prevede si l'adesione personale al pianio vaccinale, ma anche il rispetto per quanti la pensano diversamente, per la libertà di scelta, e rifiutano perentoriamente ogni obbligo vaccinale.
Dunque delle due l'una, o i giornali, ignorando questa sfumatura, hanno cercato, pubblicando solo una parte delle parole di Grillo, un cavillo informativo per fare notizia e un capro espiatorio da immolare sull'altare della sacralità del "click selvaggio", oppure Roberto Burioni ha finalmente cominciato a condividere il principio costituzionale che prevede libertà di scelta per ogni essere umano che debba ricevere cure mediche e sanitarie. Ci piacerebbe pensarlo... ma dubitiamo fortemente che sia vera la seconda ipotesi...

Categoria:

Ritratto di Silvio Aparo

Biografia

Silvio Aparo nasce a Siracusa nel 1971 ma comincia i primi passi professionali a Milano, presso la redazione de “La Voce” di Montanelli, dove nel 1994, in qualità di photo editor, è parte del team creativo del giornalista Vittorio Corona.
Corrispondente del Giornale di Sicilia dal 2004 fino al 2011, si occuperà anche di ricerca, sviluppo, progettazione editoriale e nuovi modelli di business editoriali.
Dal mese di febbraio 2018 è fondatore e Direttore del contenitore di approfondimenti nazionali VoxPublica.it