A differenza di altri giornali, non abbiamo creato un paywall (muro a pagamento): vogliamo mantenere il nostro giornale il più aperto possibile. Il giornalismo di VoxPublica impiega molto tempo, denaro e duro lavoro per produrre la qualità che state cercando. Se vogliamo restare indipendenti non possiamo essere finanziati dalla pubblicità, abbiamo quindi bisogno che i Lettori ci finanzino. Se vi piace quello che scriviamo contribuite a difenderlo, con voi il nostro futuro e il giornalismo libero saranno più sicuri. 
SOSTIENICI CON 3 EURO AL MESE

Trump verso l'emergenza nazionale

La Casa Bianca si sta preparando a dichiarare l'emergenza nazionale in modo da poter ottenere i fondi per la costruzione del Muro che non vengono concessi dal Congresso. In modo particolare, rivelano fonti informate al 'Washington Post', si starebbe pensando di stornare i fondi per gli interventi per la ricostruzione nelle zona del Texas e di Porto Rico devastate dagli uragani.

Si tratta, in particolare, di 13,9 miliardi stanziati lo scorso anno e che non sono stati finora spesi. Trump avrebbe già dato incarico al genio militare di valutare quanto velocemente si possano finalizzare gli appalti per avviare l'effettiva costruzione del Muro in 45 giorni. La mossa, comunque destinata a provocare un'alzata di scudi da parte dei democratici al Congresso e ricorsi legali, potrebbe così mettere fine alle tre settimane di shutdown delle attività del governo.

Durante la visita di giovedì sul confine, Trump stesso ha indicato di essere intenzionato a bypassare il Congresso se non otterrà i fondi richiesti: "Certo possiamo dichiarare l'emergenza nazionale" ha detto, tornando ad affermare di avere piena autorità di farlo, riconoscendo comunque che non sarebbe necessario "se ci fosse del buon senso".

Categoria: