A differenza di altri giornali, non abbiamo creato un paywall (muro a pagamento): vogliamo mantenere il nostro giornale il più aperto possibile. Il giornalismo di VoxPublica impiega molto tempo, denaro e duro lavoro per produrre la qualità che state cercando. Se vogliamo restare indipendenti non possiamo essere finanziati dalla pubblicità, abbiamo quindi bisogno che i Lettori ci finanzino. Se vi piace quello che scriviamo contribuite a difenderlo, con voi il nostro futuro e il giornalismo libero saranno più sicuri. 
SOSTIENICI CON 3 EURO AL MESE

Carburanti, calo di fine anno

Si chiude con il segno "meno" l'anno dei prezzi consigliati dei carburanti alla pompa, come in calo si avviano a chiudere le quotazioni dei prodotti raffinati in Mediterraneo. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, IP e Italiana Petroli (ex TotalErg) hanno ridotto di un centesimo al litro i prezzi consigliati di benzina e gasolio. Tra il 29 dicembre 2017 e il 28 dicembre 2018 la quotazione della benzina ha perso il 24%, il gasolio il 14%; il prezzo medio nazionale alla pompa della benzina in self service, al netto delle tasse, si è ridotto nello stesso periodo del 7%, quello del gasolio è aumentato del 3% circa.

Le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all'Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 15mila impianti sono: benzina self service a 1,505 euro/litro (-7 millesimi, pompe bianche 1,493), diesel a 1,438 euro/litro (-7, pompe bianche 1,424). Benzina servito a 1,634 euro/litro (-7, pompe bianche 1,542), diesel a 1,567 euro/litro (-8, pompe bianche 1,472). Gpl a 0,654 euro/litro (-2, pompe bianche 0,643), metano a 0,996 euro/kg (invariato, pompe bianche 0,983). Le quotazioni dei prodotti raffinati in Mediterraneo alla chiusura di venerdì invece: benzina a 303 euro per mille litri (-8), diesel a 367 euro per mille litri (-12, valori arrotondati).