A differenza di altri giornali, non abbiamo creato un paywall (muro a pagamento): vogliamo mantenere il nostro giornale il più aperto possibile. Il giornalismo di VoxPublica impiega molto tempo, denaro e duro lavoro per produrre la qualità che state cercando. Se vogliamo restare indipendenti non possiamo essere finanziati dalla pubblicità, abbiamo quindi bisogno che i Lettori ci finanzino. Se vi piace quello che scriviamo contribuite a difenderlo, con voi il nostro futuro e il giornalismo libero saranno più sicuri. 
SOSTIENICI CON 3 EURO AL MESE
L’azienda di Costabissara trae la sua forza nella gestione familiare ed il successo internazionale della sua pasticceria sta nel coniugare arte e qualità, creatività e spirito di impresa, esperienza e innovazione, tradizione e web.

Loison ottant'anni nel segno del successo

Alcuni dei prodotti della Dolciaria Loison
Tre sono i principi alla base del suo successo Passione, Tradizione e Qualità. A questo deve aggiungersi il fatto che è rimasta fedele alle sue origini anche quanto compete sui mercati internazionali
Il Natale 2018 si avvicina e la “Dolciaria Loison” si prepara a festeggiarlo nel migliore dei modi con tante novità. In più quest’anno ricorre un traguardo importante: i suoi primi ottant'anni di vita. Otto decenni durante i quali si è trasformata da piccolo forno artigianale, in una azienda boutique di medie dimensioni, conosciuta in una sessantina di Paesi del mondo, grazie ad una produzione di eccellenza.

Passione, Tradizione e Qualità sono le tre parole alla base del suo successo. Tre principi che guidano il lavoro quotidiano di una azienda nata artigiana e che vuole rimanere fedele alle sue origini anche quando compete sui mercati internazionali. In questi anni poi non sono mai venute meno l’umiltà e la pazienza; pazienza nella ricerca degli ingredienti migliori per creare i migliori abbinamenti e poi umiltà nel considerare ogni giorno un punto di partenza e non di arrivo. Nel presente c’è un forno acceso da tre generazioni che custodisce la ricchezza di metodi antichi affinati da una continua ricerca e sperimentazione e c’è una tradizione che diventa un regalo, che seduce il palato e conquista gli occhi. Che narra della propria terra, ma parla le lingue del mondo.

Nel suo Dna c’è anche tanta qualità, fatta di ricerca e sperimentazione continue unite a materie prime di grande livello. “La ricerca della qualità richiede presenza – dice Dario Loison che siede nella cabina di comando assieme a Sonia Pilla, sua moglie – bisogna esserci in tutti i processi della filiera produttiva. Dall’acquisizione degli ingredienti più pregiati, fino alla realizzazione ed al confezionamento manuale del prodotto finito, passando attraverso numerose certificazioni. Nel tempo questo processo strategico ha determinato la qualità di un prodotto che rende Dolciaria Loison unica al mondo”.

Dario è un genio imprenditoriale. Per lui tradizione ed innovazione non sono binari paralleli, ma due ambiti strettamente connessi. Chi lo conosce lo descrive con due semplici parole: genialità ed imprevedibilità. Una mente in continuo fermento sempre alla ricerca di un nuovo limite da superare. Con estrema facilità si sposta dai mercatini d’antiquariato, alla ricerca di nuovi cimeli per il museo aziendale, alle fiere di ultima generazione in cerca di nuove ispirazioni. Ecco perché è sempre capace di stupire.

Ed i prodotti Loison stupiscono davvero a cominciare da panettoni, pandori e colombe per arrivare alla deliziosa biscotteria da gustare a casa propria, al bar o al ristorante. Se Dario ha la competenza per la ricerca degli ingredienti e delle materie prime, Sonia è invece colei che ha dato eleganza e raffinatezza ai prodotti Loison “vestendoli” in modo impeccabile per regalare agli occhi sensazioni che il palato riceverà soltanto poi.

“Sonia Design” è lo stile che ha sdoganato il packaging dei lievitati da ricorrenza dalle tipiche tonalità natalizie o pasquali, in favore di colori adatti tutto l’anno, perché i prodotti Loison non hanno vincoli legati a festività, consentendo sempre e dovunque il piacere di mangiarli, portando a tavola una tradizione puramente made in Italy. Le confezioni poi, a cui dona sempre una giusta dose di poeticità, hanno sempre una seconda vita nel nostro quotidiano un secondo utilizzo nella vita di tutti i giorni.

Ultimi nati il Panettone NeroSale con gocce di cioccolato fondente monorigine, mischiate alla dolce irruenza del caramello salato Made in Loison ed il Panettone ai Limoni, un inno al sole delle “Due Sicilie”, perché realizzato con il limone Sfusato Igp di Amalfi, dalla tipica forma allungata e dall'aroma importante e intenso, ed il limone Igp di Siracusa, prezioso per il suo succo e gli oli essenziali.

La confezione del NeroSale, riconoscibile dal colonnato stilizzato, è un omaggio di Sonia Pilla verso l'Arte Veneta e il grande Andrea Palladio. Ma le novità non finiscono qui. Infatti quest’anno c’è stato l’esordio anche per la Veneziana “Albicocca e Spezie” e “Cioccolato e Spezie” per un affascinante giro del mondo tra gli aromi più suadenti. Di ottimo livello anche la piccola pasticceria al burro adatta per la quotidiana pausa sfiziosa. I biscotti, in 12 gusti come i mesi dell’anno, si fanno apprezzare per la loro qualità. Ed anche loro come tutta la produzione Loison sono dolci che si trasformano in emozioni per la gioia degli occhi e del palato.

Il mondo del gioiello per il prossimo Natale
Eleganza e raffinatezza hanno anche ispirato, nel migliore dei modi, le novità per il prossimo Natale, che sono nel segno dei gioielli. Da un tripudio di monili hanno preso vita Zaffiro, Rubino, Smeraldo Diamante e Perla a cui bisogna aggiungere le altre collezioni Genesi, Frutta e Fiori, rinnovate nel look e nei dettagli e che sorprendono con un’esplosione di gusti.

La collezione Zaffiro che si presenta con una confezione elegante e fascinosa che sfoggia anelli e bracciali, monili preferiti dalle donne, realizzati negli ultimi secoli da artisti del mondo orafo ispirati da arte, moda, design e soprattutto sentimenti d'amore è dedicata esclusivamente al Pandoro in tre varianti tutte da un chilogrammo, che si distinguono per il colore di fondo differente: Classico, come vuole la tradizione nella sua tipica forma a stella; farcito al Cioccolato realizzato con selezionatissimi cru di cacao sudamericani; allo Zabaione, cremoso e intenso ideale per questo soffice lievitato.

Le quattro confezioni della Rubino di colore diverse ma accomunate dal prezioso nastro con inserto in lamé argentato sono un tripudio di tiare in oro, platino, diamanti e pietre preziose, indossate come segno esclusivo dalle altezze reali, anche se più democraticamente Marilyn Monroe diceva: “Un bacio sulla mano può farti sentire meglio, ma una tiara di diamanti è per sempre”. I panettoni di questa collezione, tutti da 500 grammi, sono proposti in quattro gusti: Classico a.D. 1476, morbido, fragrante e ricchissimo di canditi di Arance di Sicilia e Cedro di Diamante; Regal Cioccolato, ricercato per il gusto pieno e corposo della farcitura a base di cacao; il Panettone al Marron Glacé, ricco della migliore frutta glassata; il Panettone all’Amarena, esuberante e dagli aromi fruttati.

Il bauletto della Smeraldo è un omaggio alle spille, un pregiato ornamento che non tutti prediligono ma è il preferito da Sonia Pilla. Per lei la spilla è “la finestra del proprio cuore”, non un vezzo d'altri tempi ma un messaggio d'amore. Prezioso anche il manico “forgiato” da una lucente catenella funzionale per il trasporto. Un astuccio che può essere utilizzato per custodire leggeri capi preziosi come ad esempio foulard di seta. Anche per questa collezione i panettoni sono da 500 grammi in quattro gusti: Classico a.D. 1476, ricco di canditi i cui oli essenziali mantengono l'intensità della frutta appena raccolta; Regal Cioccolato, il più goloso tra i panettoni grazie alle gocce di cioccolato ed alla crema di farcitura; al Mandarino Tardivo di Ciaculli, presidio Slow Food; il Panettone al Marron Glacé, ghiotto grazie all'abbondante crema e ai Marroni glassati in pezzettoni.

La Diamante è dedicata agli orecchini, monili che hanno una storia risalente all'antichità, e che in questa shopper sono rappresentati da esemplari preziosissimi firmati da grandi Maison, tutti tempestati di diamanti e pietre preziose che mettono in mostra brillantezza e vividi colori. Una shopper che spicca sia per lo stile impeccabile che per il Panettone da 750 grammi proposto nei gusti tipici a cui Loison ha viziato il suo affezionato pubblico: Classico a.D. 1476, dall’impasto ricco di burro, Mandarino Tardivo di Ciaculli, Presidio Slow Food; al Marron Glacé, in crema e pezzettoni.

Per la collezione Perla una confezione perfetta per rendere omaggio ai più bei gioielli realizzati con perle: tiare, parure, spille fiocchi d'amore e collier. Un antico detto recita che “Le lacrime sono le più belle perle della sposa” e per Sonia le perle sono stille silenziose che le donne versano nei momenti difficili, ma che con grande coraggio si asciugano via per affrontare la vita, con al collo un sottile filo di perle.

Non poteva mancare anche un pensiero  per i più piccoli. A loro ogni anno Sonia, dedica una "chicca" rappresentata  da due nuovi peluche. Quest'anno è il turno di Pino e Pina, i due pinguini freddolosi che si proteggono con una sciarpina, morbida come l'abbraccio di una mamma.

Info: www.loison.com.

Categoria:

Ritratto di Tiziano Argazzi

Biografia

Tiziano Argazzi, giornalista pubblicista. I capelli bianchi, al pari dell’età, aumentano ma la passione per il turismo non accenna a diminuire. Da anni si diletta a scrivere di viaggi, vacanze e tempo libero, inserendo anche suggerimenti enogastronomici. Più recentemente, ha iniziato ad occuparsi anche di auto e motori. Fa parte di Neos, l’associazione che dal 1998 unisce giornalisti e fotografi che viaggiano per il mondo e lo documentano con parole e immagini e di Uiga l’Unione italiana giornalisti dell’automotive.