A differenza di altri giornali, non abbiamo creato un paywall (muro a pagamento): vogliamo mantenere il nostro giornale il più aperto possibile. Il giornalismo di VoxPublica impiega molto tempo, denaro e duro lavoro per produrre la qualità che state cercando. Se vogliamo restare indipendenti non possiamo essere finanziati dalla pubblicità, abbiamo quindi bisogno che i Lettori ci finanzino. Se vi piace quello che scriviamo contribuite a difenderlo, con voi il nostro futuro e il giornalismo libero saranno più sicuri. 
SOSTIENICI CON 3 EURO AL MESE
Il Castelletto di Gredič, in Slovenia, nel cuore della Goriška Brda, un territorio vinicolo dai panorami mozzafiato, location d’eccezione per una serata straordinaria

Alta moda e cucina d’autore assieme per un evento esclusivo

Presentazione degli abiti della stilista slovena Mateja Benedetti
La famiglia Simčič, proprietari di Gredič hanno illustrato attività, eventi e programmi futuri. La costumista slovena Mateja Benedetti ha presentato le sue creazioni di alta moda ecosostenibile e lo chef David Bucik ha entusiasmato i presenti con le sue novità culinarie
Lo scorso 13 settembre , al ristorante del Castelletto di Gredič, nella regione del Collio sloveno, dove procede a pieno ritmo la vendemmia, quasi 200 persone dal mondo della finanza e della diplomazia hanno partecipato all’evento più esclusivo dell’anno (Nella foto sotto l'arrivo di Doku Zavgajev ambasciatore russo in Slovenia, accolto  da IgorSimčič).

Il Castelletto Gredič situato nel cuore di Goriška Brda, un territorio vinicolo dai panorami mozzafiato, è  una villa imponente costruita circa 4 secoli fa e, nel 2012, completamente rinnovata, conservando il suo fascino storico e riflettendo tutte le caratteristiche della zona. Il maniero è di proprietà dalla famiglia Simčič, della cantina Medot del Brda, che lo ha acquistato per riportarlo all’antico splendore e poi trasformarlo in albergo, ristorante e vineria. Ebbene nel corso della serata, all’insegna dell’armonia tra le bellezze della natura circostante e della professionalità, la famiglia Simčič ha presentato tutte le attività e gli eventi di questo nuovo capitolo e i programmi futuri. Poi nella cantina del Castelletto sono state presentate le creazioni di alta moda ecosostenibile della stilista slovena Mateja Benedetti il tutto condito con le nuove specialità culinarie dello chef David Bucik impreziosite da spumanti Medot e dal ritmo del gruppo musicale Hamo & Tribute 2 Love.

Da un anno a questa parte - ha detto Simon Simčič (foto sopra assieme alla moglie Mojca), proprietario con il padre Igor del Castelletto- con l’inizio della gestione di Gredič, abbiamo investito nella struttura, consolidando in particolar modo il team. Abbiamo un ottimo chef David Bucik, quest'anno entrato nella lista dei migliori chef e con un’esperienza di perfezionamento all’estero, sempre pronto a nuove idee e proposte. Sono molto soddisfatto della stagione, con una percentuale di occupazione delle camere ai massimi livelli, anche nel periodo invernale, con un risultato significativamente migliore dell’anno precedente. Ci aspettiamo una crescita delle prenotazioni di circa un quinto rispetto all'anno scorso e un prossimo anno addirittura migliore. Gredič non è mai stato così in “forma” come lo è ora".

Per quanto poi riguarda i progetti futuri. “Ci stiamo impegnando – ha proseguito Simčič - per espandere la capacità e l’offerta dei servizi, come ad esempio un centro benessere, il quale è in fase di progettazione. Abbiamo anche aggiunto un punto di ricarica per veicoli elettrici, contribuendo così allo sviluppo sostenibile della regione e del turismo nel Collio”.

Nel corso della bella serata, nella magica atmosfera che circonda Gredič, dove l’amore per l’estetica si coniuga con quello per la natura, è stata presentata la collezione di moda di un astro nascente, le cui creazioni uniche si ispirano al dissolversi della natura e, per l’eccezionale bellezza e l'utilizzo di materiali innovativi, come l’ecopelle di mela e ananas, sono capaci di suscitare ovunque molta attenzione.
La consapevolezza dello sviluppo sostenibile – ha continuato Simon Simčič - sta influenzando sempre più la nostra vita quotidiana. In alcuni settori è già profondamente radicata e si sta affermando anche qui da noi, tre le colline della industria del vino e in altri settori, come, quello della moda. Tra i pionieri in questo campo vi è la stilista slovena Mateja Benedetti, che con l'alta moda sostenibile sta raggiungendo dei nuovi standard. Auguriamo anche ai nostri ospiti di vivere questa ispirazione con tale bellezza ed eleganza, per costruire una maggiore consapevolezza dell'importanza della conservazione della natura".

Mateja Benedetti è la creatrice dell’ eco-luxury brand che, nel 2014, Vogue Italia ha inserito tra i 20 marchi ecologici più promettenti al mondo. Lo scorso anno al Green Carpet Award Italy si è classificata tra i cinque finalisti per il prestigioso Oscar della moda, premiata a fianco dei più grandi nomi, come Gucci, Armani, Prada e Valentino nella splendida cornice della Scala di Milano e poiché il progetto è supportato dalla fondazione Login 5, è ancora più facile farsi strada nell'industria globale della moda. Nella Galleria Gredič, rimarranno esposte, per ispirare gli ospiti, alcune sue creazioni e splendide fotografie, curate da Mimi Antolovič.

A Gredič, in collaborazione con The Slovenia, inizia una serie di eventi dedicati a donne eccellenti.
"Mateja Benedetti - ha concluso Simon Simčičè la prima delle donne slovene che presenteremo. Dal mese prossimo, in collaborazione con l’istituto The Slovenia, inizieremo una serie di eventi dedicata a donne eccellenti. L’istituto pubblica un libro dedicato a donne di successo, The Slovenia Book – Top 100 Destinations, oramai alla quarta edizione e con 13.500 copie vendute finora. Il libro racconta non solo sui punti di interesse della Slovenia ma anche di donne slovene eccellenti, dalle capacità visionarie, che si sono distinte nel mondo imprenditoriale, come Mateja Benedetti che abbiamo conosciuto oggi, Ana Roš, Danica Purg, Marta Kos e altre 15 donne eccezionali provenienti dalla Slovenia".

Niko Slavnić, direttore esecutivo dell’istituto The Slovenia e direttore esecutivo del libro (a sinistra nella foto sopra): “La nostra sfida per la preparazione di questa edizione è stata su come riuscire a raccontare agli stranieri, che sono molto interessati al libro, un qualcosa in più di noi. Ci siamo ispirati al fatto di avere diverse donne slovene molto influenti a livello internazionale, anche a testimonianza del sempre crescente valore del mondo femminile nell’attuale società. Non solo come un messaggio da esportare nel mondo, ma anche in altri settori in Slovenia, dove le donne stanno ancora iniziando a percorrere la loro strada. Assieme a Gredič, già in cima, per gli alti standard di servizio offerti, vogliamo organizzare in una piacevole atmosfera, una serie di incontri per condividere con le partecipanti esperienze e ispirazioni. Tutti i partecipanti riceveranno in regalo un libro’’.  Gredič sarà il partner di The Slovenia per questi incontri. Sponsor lo spumante Medot Rose.

Lo styling di Mateja Benedetti in onore degli spumanti di Gredič - Medot Brut Cuvée.
Per l’esclusivo evento 2018 di Gredič, la stilista Mateja Bedenetti, oltre alla collezione esposta, ha creato una linea speciale di alta moda dedicata allo spumante Medot Brut Cuvée (foto sopra), presentata in esclusiva nel tempio degli spumanti dell’enoteca Gredič: "Qui si dice - ha ricordato la stilista - che il vino è un'opera d'arte, citazione di Zvominir, il nonno della famiglia Simčič e il padre dello spumante Medot. E’ così che ha richiamato la mia attenzione, poiché non pensavo al vino in questo modo. Dedicandosi ad ogni dettaglio, alla materia prima, alle proporzioni, da una varietà autoctona è riuscito a creare e a gettare le basi per qualcosa che solo oggi con i valori sostenibili sta diventando una tendenza. La sottogonna è realizzata in seta ecologica e cotone con le più recenti tecnologie laser. Ci ricorda il candore della schiuma dello spumante e la vivacità delle strutture al perlage. La cintura doro d’ananas rappresenta uno dei primi esempi di materiale innovativo al mondo, un’alternativa ecologicamente sostenibile alla pelle. La combinazione di colori è ispirata al colore dorato dello spumante e all'etichetta Medot Brut Cuvée".
Il Brut Cuvée di Medot è il primo e il più importante spumante della cantina Medot. E’ anche il pioniere degli spumanti ottenuti dalla Ribolla con metodo classico, dal momento che, la prima bottiglia con l’etichetta Medot risale al lontano 1992. Ancora oggi il procedimento è sempre lo stesso che aveva scelto allora Zvonimir Simčič. E’ stato l’unico che, con il suo carisma e la sua visione, ha fatto sì che la ribolla rimanesse nel nostro territorio. Simon Simčič ha fatto un brindisi in onore di questo spumante, dei successi del nonno Zvonimir e per il suo amore e la fedeltà verso la Ribolla.
La creatività di Mateja Benedetti ha ispirato anche lo chef di Gredič, David Bucik, che ha creato un piatto speciale per l’occasione: "Al ristorante Gredič siamo legati a una cucina eccellente e seguiamo responsabilmente le tendenze delle moderne linee guida. Per questa serata abbiamo preparato un piatto speciale vegano, ispirato dalle creazioni e dalla responsabilità di Mateja, realizzato in un caratteristico mosaico di colori con ingredienti freschi del giardino". 

Le foto inserite: ©Gredič – Foto di Manuel Kovšca

Categoria:

Ritratto di Tiziano Argazzi

Biografia

Tiziano Argazzi, giornalista pubblicista. I capelli bianchi, al pari dell’età, aumentano ma la passione per il turismo non accenna a diminuire. Da anni si diletta a scrivere di viaggi, vacanze e tempo libero, inserendo anche suggerimenti enogastronomici. Più recentemente, ha iniziato ad occuparsi anche di auto e motori. Fa parte di Neos, l’associazione che dal 1998 unisce giornalisti e fotografi che viaggiano per il mondo e lo documentano con parole e immagini e di Uiga l’Unione italiana giornalisti dell’automotive.