A differenza di altri giornali, non abbiamo creato un paywall (muro a pagamento): vogliamo mantenere il nostro giornale il più aperto possibile. Il giornalismo di VoxPublica impiega molto tempo, denaro e duro lavoro per produrre la qualità che state cercando. Se vogliamo restare indipendenti non possiamo essere finanziati dalla pubblicità, abbiamo quindi bisogno che i Lettori ci finanzino. Se vi piace quello che scriviamo contribuite a difenderlo, con voi il nostro futuro e il giornalismo libero saranno più sicuri. 
SOSTIENICI CON 3 EURO AL MESE
REGIONE LAZIO

Parisi: "Zingaretti in difficoltà, serve svolta o voto"

"La strategia di Zingaretti, candidandosi prima a segretario del Pd e poi stringendo un'alleanza di fatto con il M5s, e' stata spiazzata completamente dal quadro nazionale. Dopo piu' di due mesi dalle elezioni siamo senza un bilancio, senza le commissioni e con le emergenze che ci sono, e che si sono nel frattempo molto aggravate: dall'Atac ai rifiuti, dalla sanita' ai precari".

Lo dice in una intervista al "Messaggero" Stefano Parisi, segretario di Energie per l'Italia e gia' candidato alla Presidenza della Regione Lazio. Per Parisi anche il centrodestra ha responsabilita' sui ritardi, "rinnovo l'appello alla coalizione di tornare sui punti dell'amministrazione e a fare su questo opposizione a Zingaretti" e parla del possibile governo tra 5S e Lega a livello nazionale e delle sue ripercussioni a livello regionale: "Sono fortemente contrario al governo Lega-M5S. Noi conosciamo i Cinque stelle (da romani ndr), e sappiamo cosa significa essere governati da loro. La Lega con questa alleanza snatura se stessa e il centrodestra".

Sui rifiuti: "O Zingaretti commissaria la Raggi o sara' commissariato dal prossimo governo. Quindi sarebbe il caso di fare una riflessione in consiglio regionale: pur considerando le distanze che separano i Cinque stelle da me, e credo anche da Forza Italia e Fdi, ora e' possibile fare un fronte compatto contro Zingaretti e accelerare la fine di questa legislatura. Si puo' non approvare il bilancio o non consentire le politiche sulla sanita' che questa giunta vuole mettere in campo, per farla cadere o per metterla alle strette. Il Lazio ha bisogno di un governo differente", conclude Parisi.

Categoria: